HEVC codec scarica gratis

di | 18 Dicembre 2020

Cos’è il codec HEVC

High Efficiency Video Coding (HEVC), noto anche come H.265, promette il doppio della compressione possibile con i migliori metodi di compressione video di Blu-ray. Ma come funziona, ed è sufficiente per ottenere contenuti 4K più bello?

Mi piacerebbe chiamarlo H.265, perché sembra fantastico, ma il suo nome completo è High Efficiency Video Coding (HEVC). È il nuovo successore di Advanced Video Coding (AVC), noto anche come H.264, che è uno degli schemi di compressione utilizzati da Blu-ray.

L’idea di HEVC è quella di offrire lo stesso livello di qualità delle immagini di AVC, ma con una migliore compressione, quindi ci sono meno dati da gestire. Questa è la chiave se vogliamo trasmissioni 4K / Ultra HD (incluso il satellite), blu-ray 4K e altro ancora.

Ma è sufficiente, e del resto, come funziona?

Compressione (il buono, il cattivo)

La quantità di dati grezzi che escono dal retro di una fotocamera HD professionale è enorme. Non c’è modo di trasportarlo comodamente a casa tua. Al contrario, il video viene compresso per ridurre la quantità di dati in un modulo più gestibile.

Ci sono molti modi per farlo, uno dei più facili è ridurre la qualità. In alcuni casi questo è OK. Pensa al tuo video medio di YouTube. Non è grandioso, vero? Spesso ciò è dovuto al fatto che il video è altamente compresso (prima o durante il caricamento). La compressione pesante potrebbe mantenere la risoluzione tecnicamente la stessa, ma l’immagine può apparire più morbida, più rumorosa o avere strani artefatti distratti (come quelli visti a destra).

Ma non è una grande idea se il punto è preservare l’intento di un regista, o mostrare il tuo nuovo OLED da 77 pollici .

Quindi l’altra opzione è usare una migliore compressione. In questo caso, puoi fondamentalmente pensare alla compressione “migliore” come compressione “più intelligente”. Quindi sta prendendo lo stesso originale (il video) e scoprendo modi migliori per ridurre la quantità di dati, senza sacrificare la qualità. Ogni pochi anni la potenza di elaborazione degli ingranaggi è migliorata abbastanza da lasciare utilizzare algoritmi di compressione ad alta intensità di processore e comprimere ulteriormente i dati senza peggiorare l’immagine.

Questa distinzione tra compressione “più” e compressione “migliore” è importante, in quanto in realtà, i termini non sono intercambiabili in questo contesto. È possibile ridurre la quantità di dati necessari per un segnale alzando la compressione e rendendo l’immagine brutta (solo “più” compressione) o utilizzando una tecnica di compressione più efficiente (“compressione migliore”).

Scegliere H.265

Per quanto l’HD sia ad alta intensità di dati, il 4K è ancora peggio. Mentre la maggior parte di noi si stava appena abituando all’idea dei vantaggi di H.264 rispetto a MPEG-2 su Blu-ray, il Motion Picture Experts Group e il settore di standardizzazione delle telecomunicazioni (ITU-T) dell’Unione internazionale delle telecomunicazioni stavano già iniziando a lavorare sulla prossima generazione di compressione video, con un occhio al futuro.

Non volendo scherzare con piccoli miglioramenti incrementali, ogni volta che viene introdotto un nuovo standard di compressione, deve essere un cambiamento considerevole. Ad ogni salto, la regola generale è la metà della velocità in bit per la stessa qualità (o una qualità maggiore alla stessa velocità in bit).

Come fa? In gran parte espandendo il funzionamento di AVC (e altre tecniche di compressione prima di esso).

Innanzitutto, esamina più fotogrammi per vedere cosa non cambia. Nella maggior parte delle scene di uno show televisivo o di un film, la stragrande maggioranza del fotogramma non cambia molto. Pensa a una scenata con qualcuno che parla. Il colpo è per lo più la loro testa. Lo sfondo non cambierà molto per molti fotogrammi. Del resto, la maggior parte dei pixel che rappresentano il loro viso probabilmente non cambieranno molto (a parte le loro labbra, ovviamente). Quindi, invece di codificare ogni pixel da ogni fotogramma, viene codificato un fotogramma iniziale, e dopo di che solo ciò che cambia è codificato (fondamentalmente).

HEVC espande quindi le dimensioni dell’area che viene esaminata per questi cambiamenti. Essenzialmente “blocchi” più grandi e più piccoli, che offrono ulteriore efficienza. Hai mai visto blocchi a tua immagine, quando l’immagine diventa fallo? Questi possono essere più grandi, più piccoli e di forma diversa con HEVC rispetto ai precedenti metodi di compressione. Blocchi più grandi, ad esempio, sono stati trovati più efficienti.

Sarà sufficiente?

Beh, tecnicamente sì, ma con un grande avvertimento. Come AVC (e altri standard di compressione) prima di esso, H.265 è regolabile, a seconda della larghezza di banda necessaria. Vuoi 4K su una mediocre connessione Internet? Nessun problema; arrivare il “quadrante” (ricordate la salsa di mele?). Vuoi la migliore qualità delle immagini? Nessun problema; girare il quadrante dall’altra parte.

Mentre questa disposizione offre flessibilità, significa anche che “4K” e “UHD” non garantiranno necessariamente una migliore qualità delle immagini più di “1080p” o “HD” fare oggi. Un segnale 4K altamente compresso potrebbe, per molti versi, sembrare peggiore di un segnale HD meno compresso.

In altre parole, lo streaming 4K potrebbe sembrare peggiore dell’attuale Blu-ray 1080p, a seconda della quantità di compressione utilizzata. Con Netflix ora in streaming a 15,6 Mbps, le indicazioni iniziali parlano di Blu-ray 1080p che sembra “più pulito”, confermando alcune previsioni degli esperti. La ragione probabile? 1080p Blu-ray ha molta più larghezza di banda da dedicare al video rispetto allo streaming online, più che compensare il vecchio schema di compressione dei dischi.

E mentre la velocità di elaborazione in tutti i dispositivi segue la legge di Moore, la larghezza di banda internet no. Certo ci sono sacche di vere connessioni ad alta velocità, ma molte persone faticano a ottenere un segnale HD in streaming decente. Con il terreno traballante che Net Neutrality ha negli Stati Uniti,il futuro dello streaming 4K decente ed economico per le masse rimane nuvoloso.

Download gratis il codec HEVC

Clicca qui per scaricare gratis il codec HEVC per Windows

Click to download free Hevc codec for Windows Pc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *